lunedì 21 febbraio 2011

perle di genere_giù le mani dai bambini

sempre da blog di signore incazzose ma di buona volontà – ma non è che poi il ragazzino cresce un pochino disturbato? non fosse che per la prosa un po' criptica, su cui chi scrive non ha praticato editing di sorta: "Al di la dello stupro, di cui appunto per motivi già detti preferisco non commentare - anche io come PaoloS ritengo sempre opportuno evitare di stringere lo sguardo alla sociologia del fenomeno - mi piacerebbe molto che si strutturassero dei progetti di riflessione sui generi e sulle declinazioni possibili, come sulla problematizzazione che questo implica, fuori dai contesti abituali nostri, fuori dai convegni fuori dalle riviste - nelle scuole ma anche in altri contesti. Mi sembra importante riflettere sulla questione maschile e creare delle aree di dibattito dove i giovani uomini possano interrogarsi sulle proprie rappresentazioni di se - anche permettendo che certi stereotipi siano ripercorsi e solo parzialmente smantellati. Sospetto che l’aggressione di petto all’immagine stereotipica, porti a reazioni difensive, tanto più granitiche quanto sono granitiche le convinzioni sessiste. So anche che, in psicologia più c’è flessibilità nell’interpretazione dei ruoli più c’è maturità psicologica, al contrario la rigidità combacia con tutta una serie di difficoltà che in quella rigidità trovano uno scudo. Da madre di bambino maschio - penso che sia saggio concedere una piattaforma stereotipica - il modo di vestire - alcuni giochi, che il bambino avverta come solida per le sue relazioni e sulla quale lavorare per una interpretazione del genere più flessibile e saggia. Avverto anche che in questi piccoli stereotipi mio marito - quando per esempio lo veste, e sceglie i vestiti - ha un modo di trasmettere al figlio la sua concezione identitaria.
Importante poi mi sembra - anche quando una non lavora - ISTIGARE il compagno alla collaborazione, al farsi vedere nella flessibilità di genere. E farsi vedere che ci sta comodo. Non sempre è facile ma, da le sue soddisfazioni.
Postato lunedì, 21 febbraio 2011 alle 2:11 pm da zauberei"

piattaforme stereotipiche?

immagine courtesy makeupworld.it 

1 commento:

La Lipperini ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.